Succo di Goji Bio

Post image for Succo di Goji Bio

by admin on 16 maggio 2013

Come scegliere un succo di goji bio? Di quali caratteristiche è bene accertarsi? Dobbiamo fare attenzione, poichè sul mercato sono presenti moltissimi succhi di goji, spesso di scarsa o nulla qualità.
Come scegliere il prodotto giusto? Di seguito forniamo una lista di tutte le peculiarità di un eccellente succo di goji:

  • Succo di Goji ottenuto mediante la spremitura di bacche di “Lycium Barbarum L.”, raccolte in Cina, Mongolia o Tibet. Attenzione alle bacche di origine europea: non hanno le stesse magnifiche proprietà nutrizionali delle bacche asiatiche.
  • Succo di Goji privo di conservanti e coloranti. Quando possibile, è bene scegliere prodotti senza aggiunti di additivi.
  • Succo di Goji puro al 100%. Consigliamo di optare per succhi non diluiti in altri succhi, ma puri al 100%. Su questo punto occorre fare una precisazione. Molto spesso sugli scaffali dei supermercati bio troviamo succhi di Goji dichiarati puri al 100%, ad un prezzo davvero invitante. Fate attenzione: è sufficiente porre la bottiglia controluce per notare la netta distinzione tra il succo puro e l’acqua, o altro liquido di diluizione. Il succo davvero puro non è diluito, e appare omogeneo all’occhio dell’attento osservatore.
  • Succo di Goji in bottiglia di vetro. Un’azienda attenta alla qualità a 360° sceglierà sempre per il suo succo di Goji una bottiglia di vetro scuro, per proteggerne la qualità e mantenere inalterate tutte le proprietà organolettiche del frutto.
  • Succo di Goji biologico. Precisiamo che il biologico è la scelta giusta e più sicura quando abbiamo a che fare con prodotti a ‘kilometri zero’. Le bacche di goji essiccate, che sono inevitabilmente sottoposte ad un lungo viaggio in container dal continente asiatico, sono soggette a muffe e batteri, qualora di tipo bio. Sull’onda della moda del momento, molte aziende propongono bacche biologiche sebbene, per i consumatori europei, siano molto più sicure e raccomandate bacche certificate coltivate secondo gli attenti standard europei. Per quanto concerne il succo invece, essendo ottenuto dal frutto fresco ed immediatamente imbottigliato, può essere certificato biologico dal produttore, ed al contempo essere un prodotti sicuro per il consumatore finale.
  • Succo di Goji ottenuto dalla spremitura a freddo delle bacche fresche. Mediante il processo di spremitura a freddo, è possibile “catturare” le vitamine ed i nutrienti del frutto fresco.
  • Succo di Goji imbottigliato mediante “Flash Pasteurization” – questa tecnica innovativa permette di mantenere inalterate tutte le proprietà organolettiche del frutto fresco.

{ 1 comment… read it below or add one }
N.B. Saranno pubblicati esclusivamente i commenti di interesse pubblico. Per domande personali provvederemo a rispondere agli utenti in forma privata.

eduardo cruz ottobre 4, 2014 alle 22:42

Very good. Try it

Rispondi

Leave a Comment

Previous post:

Next post: